sabato, agosto 05, 2006

Caro Carra



Mail inviata a : CARRA_E@CAMERA.IT
CC :
PRODI_R@camera.it, mastella_m@posta.senato.it


Caro Carra,
pur essendo io cattolico non mi sento per nulla onorato che lei prenda la parola contro madonna, a difesa del Papa.
Non si preoccupi che il Papa sa fare il suo mestiere senza il Suo, di Lei, aiuto.
Piuttosto ci spieghi cosa fa Lei in parlamento pur essendo condannato in via definitiva. Non sto parlando del titntinnio di manette che tutti ci ricordiamo. Parlo dell Sua condanna.
Enzo Carra (dep. Margherita): 1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.

Si vergogni e da buon cattolico quale si spaccia, si ricordi i dieci comandamenti:
- Settimo - Non rubare
- Ottavo - Non dire falsa testimonianza.

Tangente uguale rubare, mi pare evidente che il settimo comandamento Lei non lo ricorda.La sua condanna definitiva mi dice anche che non si ricorda dell'ottavo.

Prima di parlare del papa e' forse meglio che si faccia una bella confessione.

Sono benvenute spiegazioni sulla sua presenza in parlamento. Metto in copia il presidente de consiglio, che forse non si e' accorto della Sua condanna ed il ministro della giustizia per ovvi motivi.

Cordiali saluti

xxxxx

1 Comments:

Blogger Mr.Grasshopper said...

secondo me non risponde...

3:43 PM  

Posta un commento

<< Home